18 gennaio 2018
ore 15:07
percorso :: home > speciale referendum 2011
 


Quando si vota:
Domenica 12 giugno, dalle ore 8 alle ore 22.
Lunedì 13 giugno, dalle ore 7 alle ore 15.

Scheda:
I quesito scheda colore ROSSO - Acqua pubblica.
II quesito scheda colore GIALLO - Acqua pubblica.
III quesito scheda colore GRIGIO - Nucleare.
IV quesito scheda colore VERDE - Legittimo impedimento.

Lo spoglio:
Le operazioni di scrutinio avranno inizio lunedì 22 giugno, subito dopo la chiusura della votazione e l'accertamento del numero dei votanti. Il referendum è valido solo se ha votato il 50% più uno degli aventi diritto.

Come si vota:
All’elettore saranno consegnate quattro schede di colore diverso: una scheda di colore rosso per il referendum popolare n. 1; una scheda di colore giallo per il referendum popolare n. 2; una scheda di colore grigio per il referendum popolare n. 3; una scheda di colore verde per il referendum popolare n. 4. Su ogni scheda vengono riportati il numero del referendum nonché la rispettiva denominazione e il quesito così come approvato dall’Ufficio Centrale per il referendum presso la Corte Suprema di Cassazione. Ciascun elettore ha diritto di esprimere il voto, con la matita copiativa, tracciando un segno sul riquadro corrispondente alla risposta da lui prescelta [“SI” o “NO”].
Votando SI, il cittadino esprime la volontà di abrogare le norme sottoposte a referendum; votando NO esprime la volontà di mantenere in vigore le norme sottoposte a referendum. È possibile ritirare, e quindi votare, anche solamente la scheda per uno o per alcuni dei quesiti referendari. Affinché il referendum sia valido, deve recarsi alle urne il 50% più uno degli aventi diritti al voto.


Fac-Simile della scheda del primo quesito - Acqua pubblica


Fac-Simile della scheda del secondo quesito - Acqua pubblica


Fac-Simile della scheda del terzo quesito - Nucleare


Fac-Simile della scheda del terzo quesito - Legittimo impedimento